Dal 2019 i dividendi e le plusvalenze sono soggetti a un’imposta sostitutiva del 26%.

Abrogata la differenza tra partecipazione qualificata e non qualificata, i dividendi e le plusvalenze percepiti, da soggetti non imprenditori, scontano una ritenuta a titolo d’imposta o imposta sostitutiva del 26%.

Per le partecipazioni qualificate si passa quindi dalla tassazione sul 58,14% alla tassazione, del totale percepito, al 26%, a prescindere dall’ammontare e dalla quota di partecipazione.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
LINN Srl - C.so Silvio Trentin, 108 - 30027 San Dona' di Piave (VE) - P.I. 02352350272

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.