E’ legittimo l’accertamento di maggiori ricavi di un dentista sulla base dei giorni lavorati e del numero degli interventi.

La Cassazione con sentenza 3290 del 5 febbraio 2019 ha ritenuto corretto l’accertamento di maggiori ricavi basato sul rapporto tra i giorni lavorati, desunti dall’agenda del dentista, e il numero delle sedute dedicate a ciascun paziente dichiarato dallo stesso contribuente, quando il comportamento del contribuente risulta antieconomico.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
LINN Srl - C.so Silvio Trentin, 108 - 30027 San Dona' di Piave (VE) - P.I. 02352350272

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.