Entro il 13 febbraio 2020 i pensionati residenti in Africa, Australia ed Europa dovranno fornire all’INPS prova della loro esistenza in vita.

L’INPS con messaggio 3884/2019 ha avviato una verifica dell’esistenza in vita dei pensionati italiani residenti all’estero.

I pensionati residenti in Africa, Australia ed Europa dovranno rispondere entro il 13 febbraio 2020, quelli residenti in Sud America, Centro America, Nord America, Asia, Estremo Oriente, Paesi Scandinavi, Stati dell’Est Europa e Paesi limitrofi dovranno rispondere entro i primi giorni di giugno del 2020.

In caso di mancata produzione dell’attestazione di esistenza in vita la pensione sarà sospesa.

L’accertamento è stato affidato a Citibank che invierà ai pensionati una lettera esplicativa.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
LINN Srl - C.so Silvio Trentin, 108 - 30027 San Dona' di Piave (VE) - P.I. 02352350272

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.