Anche per i lavoratori in smart working i buoni pasto sono non imponibili.

La DRE del Lazio rispondendo all’interpello n. 956/2020 ha confermato che i buoni pasto per un valore complessivo non superiore a 4 euro al giorno (8 se in forma elettronica) riconosciuti ai dipendenti in smart working non sono rilevanti ai fini del reddito, quindi non soggetti a ritenuta d’acconto IRPEF.

LINN Srl - C.so Silvio Trentin, 108 - 30027 San Dona' di Piave (VE) - P.I. 02352350272
Privacy Policy